Cosa è lo Stuntman

Il termine Stuntman (o cascatore) identifica quella figura professionale che, nel mondo del cinema ha il compito di occuparsi delle scene d’azione pericolose.

Vengono infatti usati per tutte quelle scene in cui è necessario simulare una situazione rischiosa e, spesso, anche per fare da controfigura ad attori atti alla recitazione ma non necessariamente capaci di districarsi in scene del genere.

La categoria dello stuntman si divide principalmente in:

  • Piloti acrobatici (precision driver)
  • Esperti d’armi e combattimenti simulati (maestri d’armi)
  • E generici (cadute tuffi Co)

Sopra di questi esiste una figura particolare che è lo stunt coordinator, lo stuntman con maggiore esperienza, colui che ha il compito di capire bene le capacità delle varie figure professionali ed ha il compito di riuscire ad interpretare nel miglior modo possibile il copione in modo tale da ricreare la scena esattamente come immaginata.

Si tiene a precisare che il lavoro di stuntman non è affatto un mestiere semplice ed alla portata di tutti.
Si tratta a tutti gli effetti di una professione che impegna non solo il cervello ma anche il corpo.
Un vero stuntman è una persona che si allena in modo professionale come un atleta e che non improvvisa mai ma che mette in pratica sul set solo quelle cose che è realmente capace di fare.

È importante ricordare che la tutela è molto importante, la prima cosa che viene valutata in caso di selezioni infatti è proprio quella, tutto deve essere fatto nel modo più sicuro possibile.
Uno stuntman che si fa male o fa del male sul set crea una serie di inconvenienti a catena che portano dei danni e non solo economici alle riprese.

Ultimamente, soprattutto con l’avvento di sport estremi c’è stata un’esplosione di atleti che sono passati al mondo del cinema: la pratica di uno sport estremo non classifica direttamente l’atleta come stuntman, quest’ultimo non solo deve saper fare scene rischiose, deve anche riuscire a gestire la situazione e creare le modalità per permettere al regista di girare la scena nel modo migliore.

È infatti normale che vengano usati questi atleti ma coordinati da un buon stunt coordinator che compensa le carenze del primo sul set.

Con ciò, precisiamo che, certamente la predisposizione o la pratica di molti sport danno una maggiore base di partenza per questa professione ma è ovvio che ci voglia ben altro per diventare stuntman e che la pratica di uno o molteplici sport non fa di un atleta uno Stunt.

L’importante è fare il primo passo, trovare un contatto che ti porta alla Imago Stunt Academy, che l’unica strada da seguire per avere successo,  sperare di avere la chance di essere messi alla prova dai selezionatori di Imago e finalmente ottenere l’accesso ad una delle loro classi per ottenere il giusto livello di professionalità ed essere da loro inseriti successivamente nel mondo del lavoro, si dice che sia realtà, ci vuole pazienza ma ciò avviene realmente alla Imago Stunt.

In seguito lo stuntman deve avere sempre pronto un book fotografico ed un curriculum, strumenti indispensabili per farsi conoscere dalle varie produzioni, le quali spesso realizzano una selezione iniziale attraverso la visione delle foto e dei curricula presentati.

Programma sintetico

  • Cos’è lo Stuntman
  • Gestione dello stress operativo
  • Tecniche operative (Attacco e difesa)
  • Repelling (discesa in corda)
  • Cadute di vario tipo
  • Azioni particolari
  • Effetti speciali
  • Combattimento con armi da fuoco ( a salve)
  • Special operation team
  • Vari tipi di incidente

Approfondimenti

Valutazione della situazione nella quale si può presentare il combattimento.
Situazioni base:

Introduzione generica e teorica alle tipologie di combattimento

  • Bisticcio
  • Rissa
  • Combattimento marziale
  • Combattimento agonistico

Il lavoro dello stuntman:

  • Schiaffi, spintoni etc.
  • Reazioni del corpo e del viso (anatomia e studio dei punti da colpire e loro reazione sul corpo).
  • Cadute base.
  • Studio del set e lavoro in sicurezza dell’attore.

La teoria in pratica:

  • Impostazione del combattimento in base al nostro “partner” (attore o controfigura)
  • Disposizione del combattimento in base alle telecamere
  • Studio di cadute contro oggetti o superando oggetti… con relative reazioni del corpo…
  • Protezioni per cadute particolari

Lavoro con le armi

  • Lavoro con più avversari
  • Studio delle simulazioni di leve articolari e di rotture senza l’utilizzo di particolari effetti speciali

Studio di cadute acrobatiche avanzate

Il corso stuntman professionista più nel dettaglio

Inizieremo suddividendo per tipologie di base cosa ci potrà essere chiesto in fase di selezione iniziando dalle scene di combattimento od altro. Spesso in scene di azione ci si ritrova a dover “fare i conti” con la propria esperienza.

Chi è praticante di arti marziali a volte tende a dare visione molto personale delle scene anche in ambiti in cui questa cosa è assolutamente fuori luogo…

Bisticcio o caduta accidentale

  • Stiamo studiando una situazione molto semplice….
  • Una caduta accidentale
  • Una semplice litigata
  • Vediamo come muoverci si parla di schiaffi e spintoni impostiamo il corpo per queste azioni ma pensiamo nel tono Stuntman

Rissa

  • Qui iniziamo ad andare su delle scene già più particolari, il combattimento si fa cruento le cadute sono molto più veloci e cruente i colpi sono ampi e potenti vengono portati con violenza.
  • Non c’è una guardia ci si butta addosso e si cerca di fare del male agli avversari con colpi diretti e molto potenti…
  • È un combattimento nel quale solitamente si sbraccia molto il colpo una volta portato a segno dovrebbe andare oltre. Ma siamo Stuntman e lottiamo come lottano gli Stuntman non dobbiamo dimenticarlo mai, siamo su un set Cine, è tutta FINZIONE alla fine nessuno dovrà MORIRE né FERIRSI 

Combattimento Marziale

  • Violento ma impostato
  • Si parte da una guardia gli avversari si studiano ed i colpi non sono portati a caso facce molto arrabbiate braccia in guardia e pronte a colpire come non ci fosse un domani…
  • Bello perché permette di potersi destreggiare con qualsiasi tecnica ci passi per la testa si combatte colpo su colpo ogni colpo potrebbe uccidere un elefante…Ma…Siamo Stunt guai a ferire l’attore che tanto se la mena con il naso appena incipriato…Impareremo come comportarci!

Combattimento Scenico

Caratteristico principalmente della scuola cinese ci si sbizzarrisce in qualsiasi modo è un combattimento che spesso esce dai canoni della fisica, dove si usa l’ausilio di attrezzature particolari come cavi(climbing) trampolini od altro in modo tale da poter dare un’idea di surrealismo a tutta la scena

Durata e frequenza

Frequenza: n. 4 domeniche, tempi: 8 ore al giorno

Oltre a 4+4 ore di gestione manageriale del lavoro svolte in sede Milano Coach laureata in Economia e commercio Università Cattolica Milano.

Direttore agli addestramenti e capo Istruttore, coadiuvato da specialisti nelle materie PrakStunt, ClimbStunt, KravStunt : Stunt coordinator specialista e specialisti delle attività sopraelencate, già Stuntman in molteplici action movie, film e spot pubblicitari.

 

Condividi questo corso

Corsi simili

Corso per modella, modello,...

For a successful working, Imago Academy Milano presenta… il corso di...

Corso di recitazione

(20 incontri da 2 ore teoria/pratica) Dizione – fonetica – conoscenza iniziale della...

Corso di Public Speaking con...

Docente Tina Venturi Il corso si sviluppa in 16 incontri per 2 ore ciascuno monte ore 32...