La progressiva realizzazione del mercato unico europeo e la crescente integrazione delle economie degli Stati hanno determinato un accentuarsi dei rapporti di lavoro caratterizzati da profili di transnazionalità, o perché datore di lavoro e lavoratore sono stabiliti in Stati differenti o perché la prestazione di lavoro deve essere effettuata in uno o più Stati diversi da quello in cui sono stabiliti il datore di lavoro e/o il lavoratore. I rapporti di lavoro di questo tipo pongono questioni riguardanti sia potenziali conflitti di legge sia i livelli minimi di tutela da applicare ai lavoratori. Tali questioni sono state affrontate dal Regolamento CE n. 593/2008 (c.d. Regolamento Roma I), che ha sostituito la Convenzione di Roma del 1980, nonché dalla Direttiva n. 96/71/CE e dalla sua successiva Direttiva di applicazione, ovvero la n. 2014/67/UE, che è stata recepita nell’ordinamento italiano con il D.lgs. n. 136/2016. Attualmente, il dibattito è ancora aperto a livello europeo, essendo al vaglio delle Istituzioni Europee proposte di modifica della normativa vigente, ai fini di un suo aggiornamento e allineamento con le esigenze, in continua evoluzione, del mercato globale. Il corso intende proporre un’analisi dettagliata sia delle fonti sia degli istituti che fanno capo al rapporto di lavoro con profili transnazionali, onde consentire agli operatori d’impresa di affrontare e gestire correttamente le situazioni lavorative denotate da transnazionalità.

Docenza

Valentina Bono

Programma

Il regolamento CE n. 593/2008. Caratteristiche e campo d’applicazione

I criteri per la scelta della legge applicabile al contratto

I criteri specifici che valgono per i contratti individuali di lavoro

La direttiva n. 96/71/CE sul distacco transnazionale di lavoratori

Un focus sui livelli di tutela applicabili ai lavoratori

La direttiva di applicazione n. 2014/67/UE

Il D.lgs. n. 136/2016 – gli aspetti di diritto sostanziale e gli adempimenti pratici facenti capo alle imprese

I chiarimenti ministeriali e dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro

La direttiva n. 2018/957/UE

Lo stato dell’arte della discussione a livello europeo

Destinatari

Addetti alla direzione e all’amministrazione del personale

Svolgimento

8 Ottobre 2021 dalle 9.00 alle 13.00

Info

[email protected] e [email protected]

Costi

€ 215,00 + iva per Aziende Associate e € 280,00 +iva per Aziende Non Associate

Condividi questo corso

Corsi simili

Costo del lavoro e budget del...

Il corso “Costo del lavoro e budget del personale (24 ore su 3 giornate)”...

Le mansioni del lavoratore...

Con il d.lgs. n. 81/2015 il Legislatore ha integralmente riscritto la disciplina del...

I diritti sindacali nei...

Il c.d. diritto sindacale – una delle partizioni in cui si articola il diritto del...

Realizzare un business...

Fornire conoscenze, strumenti e leve di azione per diagnosticare e sviluppare la...

Presentazioni efficaci...

” Presentare messaggi convincenti, ” trasmettere fiducia, credibilità ed...

Misurare la performance...

” Introdurre contesto, concetti e best practice per definire e gestire KPIs che...