CORSO ONLINE!

FINALITÀ

Per molte aziende il costo di prodotto ha un buon grado di precisione se ci si limita alla valorizzazione dei suoi costi diretti (materia prima, lavorazioni interne ed esterne, manodopera). Lo stesso però non si può dire se il discorso viene esteso a tutti gli altri costi aziendali, anch’essi incidenti sul costo di prodotto: i cosiddetti costi indiretti (di produzione, generali, commerciali, di ricerca e sviluppo, finanziari ed altri).
Obiettivo del corso è dare nozioni e soprattutto strumenti per conoscere la composizione del costo di prodotto, quindi valorizzarlo in maniera precisa e, soprattutto, completa, fino ad arrivare al costo “pieno” di prodotto. In altre parole, l’obiettivo del corso è quindi determinare non solo i costi diretti ma anche quota-parte dei costi indiretti aziendali che lo stesso assorbe. Il corso descriverà e consegnerà ai partecipanti gli strumenti necessari per determinare il margine che ogni prodotto (lotto, commessa o servizio) ha ed il suo conseguente “contributo” alla redditività aziendale. Infine, si potrà rispondere correttamente e convintamente alla domanda da un milione di dollari: “quanto margini sul prodotto X e sul prodotto Y?” Data la recente esperienza di “emergenza”, il corso si pone oggi un ulteriore obiettivo: quello di analizzare come i costi aziendali (diretti e indiretti) possono mutare repentinamente, alcuni in aumento altri in diminuzione, quindi il loro conseguente impatto sul costo di prodotto e la conseguente questione di “come e se” riversare queste variazioni sul mercato. Una situazione di emergenza, può comportare la variazione di flussi, processi (e anche di spazi fisici) che possono protrarsi nel tempo, comportando la necessaria creazione e simulazione di nuovi modelli organizzativi di cui i sistemi di contabilità industriale devono tenere conto. Nel corso si farà cenno all’ approccio di analisi “Risk Based Thinking”, utile nella valutazione preventiva oltre che nella gestione dei rischi aziendali (di cui l’emergenza sanitaria è un esempio). Il corso prevede esercitazioni pratiche e la consegna di modelli esemplificativi di contabilità industriale; prevede inoltre la consegna di schemi per il calcolo del costo di prodotto e della relativa marginalità, utili nell’attività di preventivazione e di preparazione del listino prezzi. In merito al tema “gestione dell’emergenze” si porteranno casi ad esempio e simulazioni di variazione dei modelli standard.

Corso Online – FINANZIATO DA REGIONE LOMBARDIA – Bando Formazione continua – Fase VI

 

FINALITÀ

Per molte aziende il costo di prodotto ha un buon grado di precisione se ci si limita alla valorizzazione dei suoi costi diretti (materia prima, lavorazioni interne ed esterne, manodopera). Lo stesso però non si può dire se il discorso viene esteso a tutti gli altri costi aziendali, anch’essi incidenti sul costo di prodotto: i cosiddetti costi indiretti (di produzione, generali, commerciali, di ricerca e sviluppo, finanziari ed altri).

Obiettivo del corso è dare nozioni e soprattutto strumenti per conoscere la composizione del costo di prodotto, quindi valorizzarlo in maniera precisa e, soprattutto, completa, fino ad arrivare al costo “pieno” di prodotto. In altre parole, l’obiettivo del corso è quindi determinare non solo i costi diretti ma anche quota-parte dei costi indiretti aziendali che lo stesso assorbe. Il corso descriverà e consegnerà ai partecipanti gli strumenti necessari per determinare il margine che ogni prodotto (lotto, commessa o servizio) ha ed il suo conseguente “contributo” alla redditività aziendale. Infine, si potrà rispondere correttamente e convintamente alla domanda da un milione di dollari: “quanto margini sul prodotto X e sul prodotto Y?” Data la recente esperienza di “emergenza”, il corso si pone oggi un ulteriore obiettivo: quello di analizzare come i costi aziendali (diretti e indiretti) possono mutare repentinamente, alcuni in aumento altri in diminuzione, quindi il loro conseguente impatto sul costo di prodotto e la conseguente questione di “come e se“ riversare queste variazioni sul mercato. Una situazione di emergenza, può comportare la variazione di flussi, processi (e anche di spazi fisici) che possono protrarsi nel tempo, comportando la necessaria creazione e simulazione di nuovi modelli organizzativi di cui i sistemi di contabilità industriale devono tenere conto. Nel corso si farà cenno all’ approccio di analisi “Risk Based Thinking”, utile nella valutazione preventiva oltre che nella gestione dei rischi aziendali (di cui l’emergenza sanitaria è un esempio). Il corso prevede esercitazioni pratiche e la consegna di modelli esemplificativi di contabilità industriale; prevede inoltre la consegna di schemi per il calcolo del costo di prodotto e della relativa marginalità, utili nell’attività di preventivazione e di preparazione del listino prezzi. In merito al tema “gestione dell’emergenze” si porteranno casi ad esempio e simulazioni di variazione dei modelli standard.

 

DESTINATARI

È prevista la priorità di accesso ai dipendenti di aziende che hanno fatto richiesta di cassa integrazione con causale COVID-19 documentata dalla domanda di cassa. Il corso è rivolto a Titolari d’impresa, Manager delle Operations, HR Manager, Quality Manager, Lean Manager, a tutte le persone che vogliono cogliere l’opportunità dell’Industria 4.0 e impostare un percorso di trasformazione partendo dai problemi da risolvere e non dalle tecnologie offerte dal mercato.

Il corso si rivolge a chi è deputato al ruolo di controller; ai responsabili amministrativi che sentono la necessità di estendere le loro attività anche all’area Controllo di Gestione; ai direttori e titolari d’azienda per valutare l’efficacia e necessità di questo strumento all’interno della propria organizzazione.

 

PROGRAMMA

  • Analisi e classificazione dei costi (i criteri di classificazione, l’azienda rigida e l’azienda flessibile)
  • Il conto economico per aree di gestione
  • Il conto economico a margine di contribuzione
  • Modelli di analisi per aziende produttive, aziende commerciali e aziende di servizi
  • I sistemi di contabilità industriale: il direct costing e il full costing
  • La composizione del costo di prodotto
  • I centri di costo, la loro struttura e la loro elaborazione nel full costing
  • Cenni all’Accounting for Lean: la contabilità industriale nelle aziende che si ispirano al Lean Thinking
  • Esempi, esercizi, elaborazioni e prove pratiche

     

  •  

    DOCENZA

    Michela Tonelli, professionista laureata in Economia e commercio, che ha lavorato per quindici anni come dipendente in alcune PMI del settore metalmeccanico lombardo, nel ruolo di responsabile amministrativa con ambiti di operatività nella gestione dei fornitori esteri e delle importazioni (da Cina, Est Europa, USA) e in supporto all’area amministrativa ‘contabilità fornitori’.

     

    SVOLGIMENTO

    23 e 30 marzo dalle 14.00 alle 18.00, 6, 12, 19, 23, 26 e 30 aprile 2021 dalle 09.00 alle 13.00

     

    COSTI

    € 600,00 + iva per Aziende Associate/Non Associate

     

    Il corso è finanziato tramite il Bando Formazione Continua Fase VI e rientra nel Catalogo delle offerte di formazione continua proposto da Servizi Confindustria Bergamo srl.

    Gli interventi formativi del catalogo sono finanziati attraverso un voucher riconosciuto direttamente all’impresa per fruire di corsi di formazione da scegliere nell’ambito di un catalogo regionale.

    Ciascun lavoratore può richiedere fino a 2.000 euro di voucher all’anno. L’azienda, invece, ha a disposizione fino a 50.000 euro l’anno.

    La richiesta del voucher deve essere effettuata tramite piattaforma bandi.servizirl.it.

     

    Info:  [email protected]

              [email protected]

              [email protected] 

            

    Condividi questo corso
    CORSO ONLINE!

    Corsi simili

    Tedesco Business per il...

    Il corso intende formare, in modo efficace e stimolante, figure aziendali tali da...

    PROGRAMMAZIONE CNC –...

    Obiettivi e finalità Il corso intende fornire le conoscenze necessarie alla gestione e...

    Aspetti fiscali e doganali...

    L’Area Strategica dell’Internazionalizzazione è estremamente importante per...

    IL RESPONSABILE DI PRODUZIONE...

    Le aziende manifatturiere italiane soffrono di un gap di produttività che si protrae da...

    VENDERE E PRESENTARE DA...

    Obiettivi e finalità– Videoconferenza: un nuovo modo di lavorare e di...

    Sistemi di gestione qualità...

    La norma ISO 9001:2015 focalizza la sua struttura sulla metodologia PDCA e sulla...